Guida alla Scelta Dei Prodotti

GUIDA ALLA SCELTA DEI PRODOTTI

Abrasivi - Abrasivi utilizzati a perdere

Fanno parte di questo gruppo, abrasivi di basso costo che normalmente per questo motivo non vengono recuperati o abrasivi che, utilizzati una prima volta, si polverizzano al punto tale da non essere più riutilizzabili.

Gli abrasivi così come Sabbia silicea, carbonato di calcio, quarzo, scarto di fonderia vengono usati in cantieri, all’aperto, su manufatti di ogni genere (ferro – acciaio – cemento armato – legno etc.) per ottenere, oltre alla pulizia del supporto, una rugosità che normalmente risulta necessaria per un migliore ancoraggio delle vernici che verranno applicate successivamente.
Questi tipi di abrasivi vengono utilizzati con le tradizionali sabbiatrici a getto libero Mod. CM – CMXSC – SCX e con le sabbiatrici Modulari che, se potenziate di kit per aeroidrosabbiatura Mod. WBK10, possono eliminare il problema legato alla polvere generata dal processo di sabbiatura tramite l’iniezione di acqua nella miscela aria-abrasivo.

BICARBONATO DI SODIO
Viene utilizzato a perdere ove è necessario eseguire una pulizia senza aggredire e quindi, senza creare una rugosità sul supporto trattato in quanto, la sua caratteristica principale consiste nel fatto di essere più tenero di numerosi supporti (marmo, ferro, acciaio, vetro etc.). Grazie a questa particolarità, il bicarbonato di sodio viene utilizzato spesso con il kit per aeroidrosabbiatura WBK10 per eliminare completamente la polvere, generata durante le seguenti operazioni:

  • pulizia per asportare Graffiti e/o smog, su muri, fontane, monumenti in marmo o granito con aspetto lucido (l’utilizzo del bicarbonato di sodio, permette di pulire solo le zone interessate senza lasciare alcun segno sulla superficie trattata e quindi senza danneggiarla)
  • pulizia per asportare smog, Graffiti o vernici su vetri, vetrate o parti adiacenti ad esse (il vetro non viene assolutamente intaccato dal bicarbonato)
  • pulizia di stampi per gomma (l’utilizzo del bicarbonato permette di asportare i residui di gomma senza intaccare minimamente lo stampo)
  • pulizia di cilindri per stampa per trasporto inchiostro (l’utilizzo del bicarbonato permette di pulire gli alveoli senza intaccare il cilindro)
  • pulizia e sgrassaggio di parti di impianti chimici e petrolchimici (l’utilizzo del bicarbonato permette di intervenire senza danneggiare manometri, guarnizioni in gomma e quindi senza fermare l’impianto per smontarne alcuni componenti)
  • pulizia per asportare l’antivegetativo dalle carene di barche in vetroresina, senza intaccare il gel-coat
  • pulizia di macchine per prodotti alimentari, caseifici (eventuali residui non creano alcun problema in quanto il bicarbonato è atossico).

Il BICARBONATO DI SODIO viene immesso sul mercato disponibile in 2 tipi di granulometria: grossa e fine.

Il bicarbonato con granulometria grossa più costoso, può essere sparato con una sabbiatrice Modulare Mod. SMS con serbatoio da 60 a 280 lt., con una MICRAJET, con una SCXR24 o con una SOFTCLEAN Mod. SMS24VR. Per utilizzare quello fine , meno costoso, è indispensabile l’uso della SOFTCLEAN Mod. SMS24VR.
L’uso di sabbiatrici modulari per l’utilizzo del bicarbonato di sodio diventa indispensabile o quanto meno conveniente in quanto, queste macchine permettono di ottenere una regolazione precisa del prodotto e, in caso di necessità, potenziate con il kit di aeroidrosabbiatura WBK10, permettono l’abbattimento totale della polvere tramite l’aggiunta di acqua nella miscela aria-abrasivo.